Gara sul trasporto. la paralisi costa

Schermata 2017-05-31 alle 18.30.51la Repubblica Firenze – 30 Maggio 2017 – di Ilaria Ciuti – LA Regione muove istanza al Consiglio di Stato perché chieda alla Corte di giustizia europea la procedura di urgenza. Il che accorcerebbe i tempi dell’ulteriore blocco della gara regionale per la concessione del servizio bus in tutta la Toscana per 11 anni e 4 miliardi. Leggi l’articolo

«Ci rimettiamo troppo l’Ue decida in fretta»

Schermata 2017-05-31 alle 18.28.12Il Tirreno – 31 Maggio 2017 – «Faremo tutto il possibile per difendere gli interessi dei cittadini e dei lavoratori». È quanto afferma l’assessore ai trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, a seguito della pubblicazione dell’ordinanza con la quale il Consiglio di Stato ha sospeso il giudizio sull’appello presentato da Mobit sull’assegnazione ad Autolinee Toscane della gara a lotto unico per il servizio di trasporto pubblico locale in Toscana, rimandando la questione alla Corte di giustizia europea. Leggi l’articolo

Gara unica regionale, tempi lunghi «Crescono le spese per i Comuni»

Schermata 2017-05-31 alle 18.24.53La Nazione Livorno – 31 Maggio 2017 – «LA SENTENZA del consiglio di stato rinvia di almeno altri due anni il termine della gara unica regionale sul trasporto pubblico. Il trasferimento della competenza alla Corte europea e il conseguente allungamento dei tempi rappresentano un vero e proprio terremoto che comporta maggiori spese per tutti i Comuni. Ma ciò che è ancora più grave, è che rischia di affossare definitivamente un servizio che ha bisogno di certezza, di risorse e di investimenti». Leggi l’articolo…

Ceccarelli: “Sulla gara Tpl una risposta rapida e chiara”

Schermata 2017-05-31 alle 18.18.39Corriere di Arezzo – 31 Maggio 2017 – “Faremo tutto il possibile per difendere gli interessi dei cittadini e dei lavoratori“. E’ quanto afferma l ‘assessore ai trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, a seguito della pubblicazione dell’ordinanza con la quale il Consiglio di Stato ha sospeso il giudizio sull’appello presentato da Mobit sull’assegnazione ad Autolinee Toscane della gara a lotto unico per il servizio di trasporto pubblico locale in Toscana e rimandato la questione alla Corte europea. “Questo allunga in modo significativo i tempi per l’aggiudicazione della gara, fatta per dare ai toscani un servizio di trasporto pubblico migliore, senza che ci vengano date indicazioni su come gestire la fase transitoria. Il risultato – aggiunge l’assessore – è un evidente duplice danno: maggiori costi rispetto a quelli previsti dal bando di gara e un servizio qualitativamente peggiore per i cittadini, che ancora non potranno godere dei benefici garantiti dalle offerte valide presentate”. Leggi l’articolo…

Gara Tpl: PIENA FIDUCIA NELLA CORTE DI GIUSTIZIA

Schermata 2017-05-31 alle 18.14.54 Firenze, 30 maggio 2017 – “Abbiamo totale fiducia nella Corte di Giustizia Europea e speriamo in una soluzione rapida che permetta ai viaggiatori di beneficiare di un servizio di qualità”.

Questa la reazione a caldo di Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane (AT) appena letta l’ordinanza del Consiglio di Stato con cui chiama in causa la Corte di Giustizia Europea (CGUE) sull’esistenza dei requisiti di partecipazione alla gara regionale per la gestione del Tpl, aggiudicata provvisoriamente lo scorso marzo ad AT, azienda del gruppo francese Ratp.

Il Gruppo RATP si è rigorosamente conformato al diritto comunitario, e le sue attività si inscrivono in un quadro normativo che addirittura anticipa gli obblighi europei di apertura alla concorrenza dei contratti di servizi di trasporto pubblico” continua Lombardi. Continua a Leggere

Guazzabuglio bus Tpl, guida l’Europa

Schermata 2017-05-31 alle 18.01.45 La Nazione Toscana & Liguria – 30 Maggio 2017 – di Paola Fichera – LA GUERRA dei bus toscani prosegue e dalle aule giudiziarie nostrane è ormai decollata verso la corte da giustizia europea. Oggetto del contendere è, ancora una vollta, la legittimità della partecipazione alla ara dei francesi di Ratp, che guidano la cordata vincitrice di Autolinee toscane. Il Consiglio di Stato ci ha messo quattro mesi per decidere di rivolgersi alla Corte di giustizia europea che ora – presumibilmente – potrebbe metterci a sua volta fra i 12 e i 18 mesi per dire la sua. Leggi l’articolo…

Gara miliardaria di nuovo ferma: decide l’Europa

Schermata 2017-05-31 alle 17.51.45Il Tirreno – 30 maggio 2017 – La gara da quattro miliardi si ferma ancora: il suo destino si deciderà solo a Lussemburgo. Il Consiglio di Stato – con una sentenza depositata ieri – ha deciso di non decidere sull’ultimo ricorso che il consorzio di imprese Mobit (controllato dalle compagnie di trasporto pubblico della Toscana) ha presentato contro la Regione e Autolinee Toscane, la società controllata dai francesi di Ratp che aveva vinto la gara. I giudici, in pratica, hanno inviato tutti gli atti alla Corte di giustizia dell’Unione europea. Leggi l’articolo

Trasporto pubblico la gara finisce alla Corte europea e tutto si congela

<img class=”alignleft size-medium wp-image-1734″ src=”http://www.ratpdev.it/wp-content/uploads/2017/05/Schermata-2017-05-31-alle-17.48.39-300×156.png” alt=”Schermata 2017-05-31 alle 17.48.39″ width=”300″ height=”156″ />la Repubblica Firenze – 30 Maggio 2017 – di Maurizio Bologni – NUOVO STOP, Si ferma bruscamente l’assegnazione ad Autolinee Toscane della gestione unica del trasporto pubblico su gomma in tutta la Toscana. Il nuovo altolà, che arresta il cammino faticosamente ripartito ad inizio anno, arriva dal Consiglio di Stato, che rimette lecarte alla Corte di giustizia dell’Unione Europea sulle questioni pregiudiziali, ovvero quelle che riguardano l’ammissibilità o meno dei francesi a partecipare alla gara in Italia. <a href=”http://www.ratpdev.it/wp-content/uploads/2017/05/SIQ2058.pdf” target=”_blank”><strong>Leggi l’articolo…</strong></a>

Guerra dei bus, il ping pong dei ricorsi finisce in Europa (Corriere fiorentino)

Schermata 2017-05-31 alle 17.45.14Corriere fiorentini – 30 Maggio 2017 – di Marzio Fatucchi – Non c’è pace per la gara dei bus toscani. E per redimere la questione sarà necessaria una sentenza della Corte di giustizia europea, con tempi che rischiano di diventare biblici: almeno un anno. Forse di più. Ieri infatti il Consiglio di Stato ha deciso di non decidere sul ricorso presentato da Mobit (Ferrovie e aziende locali) contro l’assegnazione da parte della Regione a Autolinee toscane (il colosso francese Ratp). Leggi l’articolo…

Francia: la Presidente di Ratp nominata Ministro dei trasport

elisabeth_borne FIRENZE, 18 Maggio 2017 – “Auguri e buon lavoro Madame le ministre” sono le parole contenute nel telegramma partito ieri da Firenze con destinazione Hotel Matignon, sede del governo francese.

Un messaggio indirizzato al nuovo responsabile dei trasporti nel governo Macron, guidato dal premier Edouard Philippe.

Elizabeth Borne, 56 anni, ingegnere, da due anni alla guida del gruppo Ratp, la multinazionale francese specializzata nella gestione dei servizi di trasporto pubblico (treno, bus, tramvia e metrò), presente in 15 Paesi del mondo sarà il nuovo ministro dei trasporti e della transizione ecologica.

Continua a Leggere