Lombardi: porre fine ad un ritardo nell’avvio del servizio

ComunicatoStampaCOMUNICATO STAMPA

Firenze, 2 settembre 2020 – L’ordinanza emessa ieri dal Tribunale di Firenze non si pronuncia nel merito della causa e rinvia alla giustizia amministrativa la decisione di un intervento per obbligare gli attuali gestori ad un trasferimento immediato dei beni indispensabili all’avvio del servizio nei confronti di Autolinee Toscane, in qualità di gestore subentrante.

“Valuteremo con attenzione le motivazioni e le conseguenti azioni da intraprendere – commenta Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane – per porre fine ad un ritardo nell’avvio del servizio causato esclusivamente dal rifiuto degli attuali gestori di consegnarci i beni come prescritto dalla legge, dal bando e dagli accordi sottoscritti”. Continua a Leggere

L’accordo sul trasporto pubblico locale (TGR Toscana)

Siglato il contratto di servizio per il TPL della Toscana ad Autolinee Toscane. Un documento ufficiale firmato, anche se il passaggio di consegne effettivo è ancora lontanto. Ma una ulteriore tappa c’è stata. “Un atto dovuto” secondo la Regione Toscana. Dopo la gara vinta da AT la storia di ricorsi è durata 5 anni. (Servizio della TGR Toscana delle 14.00 dell’11 agosto 2020).

Lombardi: “Il personale sarà protagonista” (Corriere di Arezzo)

RASSEGNA-STAMPA La società controllata dalla francese Ratp è stata costretta a rimanere nell`ombra e adesso, a un passo dal traguardo, il presidente Bruno Lombardi non nasconde la sua soddisfazione. “Diamo atto agli uffici regionali e alla giunta di aver portato a termine un`operazione coraggiosa e innovativa afferma – La scelta del lotto unico è fattore di economie negli acquisti, nel controllo della qualità dell`offerta, nel livellamento verso l`alto del servizio prodotto e nella capacità di innovazione, grazie alla maggiore capacità di investimento. Il lotto unico sarà la condizione per fare tutto questo, per rendere omogenea su tutto il territorio (tra aree deboli e forti) la qualità del servizio”. Continua a Leggere

Firmato il contratto Regione – AT (la Repubblica)

RASSEGNA-STAMPA la Repubblica – Firenze – 11 Agosto 2020 – Sarà il contratto di Ferragosto. Aprirà la strada alla più grande area europea solcata da bus gestiti da un`unica azienda. La Regione ha firmato ieri con Autolinee toscane il contratto che rende esecutiva la concessione ad At del servizio bus in tutta la regione per i prossimi 11 anni. […] “Lo stabilisce la legge nazionale, regionale, e il decreto sulla semplificazione per cui non può essere ritardato da ricorsi a cui non sia stata riconosciuta la sospensiva, come nel caso in questione” spiega AT.
[…] Leggi tutto l’articolo

La Regione e i francesi firmano il contratto (Corriere fiorentino)

RASSEGNA-STAMPA Il Corriere fiorentino – 11 agosto 2020 – La Regione ha firmato ieri con Autolinee Toscane il contratto di servizio, l`ultimo atto formale perché i bus di tutta la Toscana vengano gestiti dalla società italiana del colosso francese Ratp. E lo fa prima delle elezioni: in questo modo, nessuno potrà mettere in discussione la scelta, a meno di colpi di scena dell`ultimo ricorso al Consiglio di Stato degli sconfitti nelle gara, Mobit o di evoluzioni nelle inchieste della procura. «La giunta conclude così un`azione di riforma del trasporto pubblico locale iniziata io anni fa», l`unica a livello italiano ad esserci riuscita, «nonostante opposizioni e 99 contrasti», ricorda una nota ufficiale, con un accenno alla guerra infernale di Mobit esposti e controesposti di Forzatura questi mesi […] Leggi tutto l’articolo

Trasporto pubblico, firmato accordo con Autolinee Toscane (Rtv38)

Trasporto pubblico: arrivata la firma per l’accordo della nuova gestione di Autolinee per il trasporto pubblico locale della Toscana. Un gestore unico al posto delle attuali 22 aziende. “Il personale sarà il vero protagonista di questo cambiamento” dice il Presidente di Autolinee Toscane, Bruno Lombardi. (Servizio di TG38, edizione delle 19.30 del 10 agosto 2020).