LOMBARDI AL TGR RAI: “SIATE ESIGENTI CON NOI”

Bruno Lombardi, AD di Ratp e Presidente di Autolinee Toscane, viene intervistato dal TGR Rai della Toscana e parla del futuro del TPL regionale dopo l’aggiudicazione provvisoria della gestione del servizio. I punti cardine del trasporto pubblico su gomma e, secondo Lombardi, ci sarà maggior cura per i pendolari con l’intento di aumentare i passeggeri.

“Ratp, iniziano le verifiche regionali” (RTV 38 – 25.11.2015)

RTV38, nel suo approfondimento “Economia 38”, rende nota l’assegnazione ad Autolinee Toscane, del gruppo RATP, la gestione del Trasporto Pubblico Locale della Toscana. Il servizio parla delle verifiche che la Regione farà sui requisiti e riporta le parole di Bruno Lombardi, AD di Ratp e Presidente di Autolinee Toscane, che esprime soddisfazione.

“Ai francesi i trasporti toscani” (Toscana TV – 24.11.2015)

Toscana TV parla dell’assegnazione provvisoria della gara unica del trasporto pubblico toscana. Nel servizio i dettagli della gara, l’intervista a Vincenzo Ceccarelli, assessore ai trasporti della Toscana,  e il futuro del TPL che sarà ancora più integrato sia per mezzi che tariffe. (Servizio del 24-11-2015)

Il futuro del TPL toscano. Lombardi intervistato da Telegranducato

Bruno Lombardi, Presidente di Autolinee Toscane e AD di Ratp Dev Italia, spiega il futuro del Trasporto Pubblico Locale della Toscana. A fronte della gara regionale per la gestione del TPL, che vede come migliore offerta quella di Autolinee Toscane, Lombardi spiega le novità che saranno introdotte, i miglioramenti previsti per utenti e dipendenti e la filosofia di Ratp che porterà in Toscana l’esperienza maturata a livello internazionale.

Il Presidente della Toscana: Con Ratp il trasporto funziona bene

Il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, intervistato da AskaNews parla della gara regionale del TPL e dell’esito delle offerte a favore di Autolinee Toscane, del gruppo Ratp. “Ratp è l’azienda che si occupa del trasporto pubblico dell’ile de France. Non sono per mitizzare ciò che accade all’estero, ma lì funziona abbastanza bene“.